Con l'inizio della stagione delle tasse, fai clic qui per accedere alla tua cronologia delle donazioni.

3 consigli per una vacanza virtuosa

Fare una vacanza durante le vacanze estive può essere difficile. Lunghe file all'aeroporto e più auto sulla strada sono spesso causa di frustrazione. Ma può valerne la pena quando ti rendi conto che il riposo e la ricreazione possono aiutare a migliorare la tua vita spirituale.


Quindi, che tu stia pianificando una vacanza o un “soggiorno”, ecco tre consigli per rendere la tua estate un po' più virtuosa.


Suggerimento n. 1: gioca
Sebbene la maggior parte delle persone consideri il gioco un'attività per bambini, il fatto è che anche gli adulti possono trarne beneficio. Nel suo saggio "Oxford from Without", GK Chesterton ha scritto: "Si potrebbe ragionevolmente sostenere che il vero oggetto di tutta la vita umana è il gioco. La Terra è un giardino di attività; il paradiso è un parco giochi.”


Psicologi e sociologi concordano sul fatto che il gioco ci aiuta a connetterci con gli altri e con il mondo che ci circonda. Oltre ad alleviare lo stress e ad innescare il rilascio di endorfine, che promuovono un generale senso di benessere, il gioco aiuta il nostro sviluppo delle abilità sociali. Ad esempio, quando pratichiamo sport di squadra, impariamo l'importanza della pazienza, della fiducia e della cooperazione. Giochi come gli scacchi e il Monopoli ci mostrano che le nostre scelte hanno delle conseguenze e che la sportività è importante. Il gioco stimola anche l'immaginazione, rendendoci migliori risolutori di problemi.


Infine, il gioco favorisce l'empatia e la compassione. Questi tratti sono importanti se speriamo di crescere in santità. Non solo ci rendono più simili a Cristo, ma ci aiutano anche ad essere migliori predicatori del Vangelo.


Suggerimento n. 2: riposo
Il nostro è un mondo frenetico e frenetico. Ma qual è lo scopo dell'attività senza momenti di quiete e svago?


Il tempo libero è spesso equiparato all'ozio, ma non è così che viene inteso nella tradizione cattolica. Il tempo libero non è la stessa cosa della pigrizia. Invece, dedicarsi al tempo libero significa astenersi dal lavoro allo scopo di riposare la propria anima.


“Ora, come la stanchezza del corpo si dissolve riposando il corpo, così alla stanchezza dell'anima si deve rimediare riposando l'anima: e il riposo dell'anima è piacere”, nota san Tommaso d'Aquino, OP, nel Summa (ST, II.II, Q168, 2).


Il tempo libero è qualcosa che dobbiamo lasciare che accada, perché è nei momenti di svago e riposo che siamo in grado di concentrarci veramente su ciò che è importante. È allora che le nostre ansie possono essere dissipate e le nostre priorità riallineate. Il tempo libero ci aiuta a mettere ordine nella nostra vita, a meditare e riflettere. Qualcuno potrebbe anche dire che l'ozio è un assaggio della visione beatifica, quando contempliamo il divino. Non c'è da stupirsi che l'ispirazione colpisca spesso durante i momenti di svago, dando vita a bellissime opere di poesia, musica e arte.


Suggerimento n. 3: prega
Proprio come il gioco e il riposo sono importanti per la crescita spirituale, non dovrebbe sorprendere che lo sia anche la preghiera. Prendersi una pausa dal lavoro e dalla scuola non significa prendersi una pausa da Dio. Quindi considera di pregare un rosario mentre cammini sulla spiaggia o di leggere la Sacra Scrittura mentre sei appollaiato sulla cima di una montagna. E sebbene non sia sempre facile trovare una Messa per strada, è essenziale se vogliamo essere buoni cristiani. Dobbiamo ricevere il Signore in parole e sacramenti se vogliamo condividerlo con gli altri.


Trascorri una buona estate! E non dimenticare di renderlo virtuoso.