Sostieni i nostri fratelli studenti donando a domenica del rosario

800 anni di proclamazione del Vangelo

Ogni anno, il 7 novembre, i domenicani di tutto il mondo celebrano la festa di Tutti i Santi dell'Ordine dei Predicatori. Quest'anno iniziamo anche a celebrare l'800° Giubileo dell'Ordine. In onore di questo evento speciale, oggi offriamo un breve profilo di otto nostri fratelli e sorelle che hanno servito fedelmente Dio e la Chiesa negli ultimi otto secoli.


San Giacinto di Polonia
Giacinto (Jacek) nacque in Polonia intorno al 1185. Nel 1220 si recò a Roma, dove si ispirò alla predicazione di san Domenico. Si unì all'Ordine dei Predicatori e tornò a casa, stabilendo conventi a Cracovia, Danzica e Kiel. Morì il 15 agosto 1257, festa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria.


Beata Imelda Lambertini
Imelda nacque a Bologna nel 1321. All'età di nove anni si stabilì con le suore nel convento domenicano di Val di Pietra. Sebbene fosse ancora troppo giovane per ricevere la comunione, aveva una grande devozione alla presenza eucaristica di nostro Signore. Le sorelle hanno riferito di aver visto l'ostia librarsi sopra la sua testa mentre pregava. Nel 1333 le fu finalmente concesso di ricevere il Corpo di Cristo. Morì poco dopo, in estasi. È la patrona dei primi comunicanti.


Beato Giacomo di Ulma
Giacomo nacque in Germania nel 1407. Fu un soldato mercenario fino alla sua conversione dopo aver pregato sulla tomba di San Domenico. Fu ammesso all'Ordine dei Predicatori come fratello laico e gli fu permesso di perseguire i suoi interessi artistici. Fece vetrate e la sua opera si trova ancora nella cappella del palazzo Bentivoglio. Morì a Bologna nel 1491.


Santa Caterina de Ricci
Allesandra nacque nei pressi di Firenze nel 1522. In giovane età entrò nel convento domenicano di San Vincenzo a Prato, dove ricevette il nome religioso di Caterina. Era gentile con i malati e compassionevole verso tutte le suore, e alla fine fu eletta come priora. Conobbe le stimmate e straordinarie visioni mistiche fino alla sua morte nel 1590.


Santa Rosa di Lima
Isabella Flores, comunemente nota come Rose, nacque in Perù nel 1586. Fece voto di verginità in tenera età, nonostante le obiezioni della sua famiglia, e divenne terziaria domenicana. Ha offerto le sue preghiere e penitenze per gli sforzi missionari della Chiesa ed è stata una zelante promotrice del rosario. Si occupò dei poveri e dei malati e fu canonizzata dopo la sua morte nel 1617.


San Pietro Sanz
Peter è nato nel 1680, nella regione catalana della Spagna. Fece i voti nel 1697 e fu ordinato sacerdote nel 1704. Si offrì volontario per servire come missionario in Cina, dove condivise la fede con chiunque volesse ascoltarlo. Fu arrestato dalle autorità imperiali nel 1741 e subì torture e prigionia a Fuzhou prima di essere decapitato nel 1747.


Beato Bartolo Longo
Bartolo nasce a Napoli nel 1841. Dopo essersi dilettato nello spiritismo, si converte e diventa terziario domenicano. Promosse il rosario e contribuì a fondare la congregazione delle Suore del Santo Rosario di Pompei. Morì nel 1926.


Beato Pier Giorgio Frassati
Pier Giorgio nasce nel 1901 a Torino. Era coinvolto in vari gruppi giovanili ed era noto per la sua pietà e zelo. Frequentava la messa quotidiana e alla fine divenne terziario di san Domenico. Lavorò instancabilmente per i poveri e i malati, prima di contrarre la poliomielite e di morire nel 1925.