Sostieni i Fratelli Studenti Domenicani donando a domenica del rosario!

Come essere un vicino di casa

Viviamo in forse una delle epoche più divise della storia della nostra nazione. Mentre la polvere sta cominciando a depositarsi da questo anno difficile, sembra ancora che in qualsiasi momento possa scoppiare un'altra feroce guerra culturale. Come risponde il cristiano? Essendo un vicino di casa.

È difficile immaginare le piene ramificazioni di ciò che significa essere un vicino, perché i veri quartieri sono un'entità morente nel nostro paese.

Nel Vangelo di Luca, Cristo ci spiega l'archetipo del prossimo nella parabola del buon samaritano. Sulla strada per Gerico, racconta la parabola, un uomo fu derubato e picchiato mezzo morto. Passa un prete, lo vede, ma non lo aiuta. Passa un levita, lo vede, ma neanche lo aiuta. Un samaritano - una persona che ci aspetteremmo fosse un nemico dell'uomo - alla fine lo prende in braccio, lo porta in una locanda e si prende cura di lui. Quell'uomo, ci dice nostro Signore, è il vero prossimo.

Un vero vicino non offre pietà solo a qualcuno della sua squadra. Offre misericordia a chiunque, indipendentemente da chi sia. Per farlo, deve rifiutare il tribalismo che ha infettato la nostra cultura.

Essere questo tipo di vicino è difficile. Ho avuto vicini che erano tossicodipendenti; altri erano scontrosi; molti parlavano una lingua diversa; e altri che avevano visioni del mondo completamente diverse e stavano combattendo aggressivamente contro la mia. Piuttosto che avere a che fare con quelle persone, è molto più facile reinterpretare "prossimo" per significare quelle persone che tu preferire avere a che fare con. Isolato nel tuo ghetto ideologico, è molto più facile essere un vicino di casa.

Cristo ci chiama ad essere un tipo di prossimo molto più radicale, che non può essere ridotto all'unità ideologica. Alimentato dallo zelo divino donato nei sacramenti, il cristiano è chiamato a offrire misericordia a tutti, non solo a coloro che vorremmo avere intorno. Le “opere di misericordia” qui sono una guida utile. Una componente vitale di questo è il Corporale opere di misericordia, come nutrire gli affamati, visitare gli ammalati o vestire gli ignudi. Essere prossimo significa certamente aiutare gli altri nei loro bisogni materiali. Ma questo è incompleto. Più importanti e più impegnativi sono i spirituale opere di misericordia. Ciò implica sfidare gli altri nella loro relazione con Dio, per condurli a conoscere, amare e servire la Verità che è nostro Signore Gesù Cristo. Il "Grande Mandato" di Nostro Signore è proprio questo: "Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole... insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato". (Matteo 28:19) Spesso, mostrare misericordia implica il mandato, spesso scomodo, di predicare il Vangelo, usando sia parole che azioni.

Mentre ci prepariamo alla venuta di Cristo in questo Avvento, combattiamo il tribalismo e la divisione nel nostro paese essendo misericordiosi non solo con coloro che preferiamo essere intorno, ma con chiunque ne abbia bisogno.


fr. Elias Guadalupe Ford, OP | Incontra i Fratelli Studenti in Formazione QUI