Con l'inizio della stagione delle tasse, fai clic qui per accedere alla tua cronologia delle donazioni.

Mettere a parte per servire

L'8 agosto, solennità di san Domenico, ho ricevuto il sacramento dell'Ordine venendo ordinato diacono insieme al mio compagno di classe, fr. Cody Jorghenson. L'evento ha segnato un profondo cambiamento nel mio ruolo nella Chiesa. Come ci dice il Catechismo nel paragrafo 1570, un diacono partecipa in modo speciale alla missione e alla grazia di Cristo. Mediante il sacramento, egli è segnato da ciò che la Chiesa chiama un'impronta o un “carattere” che non può essere rimosso e che lo configura a Cristo, che si è fatto “diacono” o “servo” di tutti. Il titolo “diacono” deriva dalla parola greca “diakonia”, che nella teologia cristiana significa servizio.

Tutti i ministri cattolici ordinati sono messi a parte da Cristo attraverso gli ordini sacri per il servizio al Corpo di Cristo, la Chiesa. I Vescovi ei loro fratelli sacerdoti servono la Chiesa in primo luogo consacrando tutti i sacramenti e dando ordine alla Chiesa attraverso la loro partecipazione alla guida di Cristo del Corpo. I diaconi, in confronto, non partecipano alla guida di Cristo, ma si concentrano invece sul servizio attraverso il ministero. Tra gli altri compiti, è mio compito come diacono assistere il vescovo ei sacerdoti nella celebrazione dell'Eucaristia, compresa la distribuzione della Santa Comunione. Sono in grado di benedire e assistere ai matrimoni, presiedere ai funerali, proclamare il Vangelo e predicare durante la messa. Inoltre, un diacono dovrebbe dedicarsi a vari ministeri di carità, che avviene attraverso l'esercizio delle diverse opere spirituali e corporali di misericordia.

Per favore prega per me mentre cresco in questa speciale vocazione al servizio della Chiesa. Come frate domenicano in formazione per il sacerdozio, credo che se posso essere un buon servitore come diacono, ciò dovrebbe essere di buon auspicio per la mia capacità di servire come sacerdote. Sappi che pregherò anche per te mentre vivrai il tuo ruolo nel Corpo di Cristo.

San Paolo ci ricorda in 1 Corinzi 12:12, "il corpo è uno e ha molte membra, e tutte le membra del corpo, anche se molte, sono un solo corpo". Quando svolgiamo i nostri vari ruoli nel Corpo di Cristo, lasciamo siamo consapevoli del nostro obiettivo comune: la felicità eterna con il nostro amorevole Creatore.

-Br. Andrew Opsahl, OP

Incontra i Fratelli Studenti in Formazione QUI