Con l'inizio della stagione delle tasse, fai clic qui per accedere alla tua cronologia delle donazioni.

La Misericordia di Dio

Ho pensato alla misericordia ultimamente. La misericordia è qualcosa di così fondamentale per la nostra fede cristiana, eppure sembra essere così sfuggente. Non è difficile pensare a una definizione della parola, ma la sua applicazione è un compito continuamente difficile: l'importante messaggio di perdono che nostro Signore ha proclamato non è facile. Da un lato, possiamo chiudere e condannare le persone quando ci sentiamo offesi, o per differenze di opinione (soprattutto quando sfidano le nostre convinzioni). D'altro canto, sotto il pretesto della 'misericordia', non possiamo responsabilizzare nessuno delle loro azioni. Nessuna di queste è una buona conclusione, ma per ora voglio concentrarmi sulla prima.

Poiché abbiamo il Deposito della Fede, le Tradizioni della Chiesa e la Rivelazione della Scrittura, è per una buona ragione che abbiamo un forte senso di convinzione: la nostra fede è vera. Questa bellissima verità è sorprendente e quindi vogliamo condividere con il mondo il nostro meraviglioso salvatore, Dio, e amico, Gesù Cristo. Ma quando incontriamo persone senza questa conoscenza, possiamo perdere di vista il nostro obiettivo. Quando un non credente si confronta con una delle nostre convinzioni, possiamo metterci sulla difensiva. Eppure nessuno vince quando una conversazione diventa contraddittoria. L'argomento potrebbe essere "vinto" nel senso che sono state dette le cose "giuste", ma senza tatto tali conversazioni generano risentimento piuttosto che vera conversione. Le conversazioni con coloro che hanno rinunciato alla vita di fede richiedono un tatto simile. Dobbiamo dire la verità, sì, ma dobbiamo dire la verità con amore e misericordia.

Viviamo in un'epoca in cui molti cattolici non praticano la propria fede e altri l'hanno abbandonata più esplicitamente. Ho visto spesso sforzi buoni e sinceri per portare alla fede i propri cari non credenti. A volte, queste buone intenzioni si trasformano in indignazione quando le cose non vanno come vorremmo e i nostri tentativi di condividere la nostra fede vengono respinti. Ma dobbiamo mantenere le cose in prospettiva. Non possiamo controllare gli altri. L'assenso di ogni persona a Dio deve essere reso possibile dalla grazia di Dio e scelto per se stesso. Dobbiamo essere amorevoli, pazienti e misericordiosi, estendendo agli altri la stessa parte che vorremmo che gli altri dessero a noi. Dopotutto, non siamo tutti peccatori bisognosi di misericordia? Ricorda sempre che Dio, conoscendo tutti i nostri difetti e fallimenti, ci ama lo stesso. Siate sempre cristiani diligenti e non mancate mai di tendere la mano della misericordia nel momento in cui è cercata. Il nostro obiettivo deve essere quello di portare le persone a credere in Dio, non a vincere le discussioni. In questo la misericordia è vitale.


fr. Thaddeus Frost, OP | Incontra i Fratelli Studenti in Formazione QUI