Sostieni i nostri fratelli studenti donando a domenica del rosario

Sviluppo di leader dominicani

Quando san Paolo scrive a Timoteo per consigliarlo sulle qualità importanti da ricercare nei futuri vescovi, inizia elencando una serie di attributi. Fa poi l'astuta osservazione che un vescovo deve anche amministrare bene la propria casa, «poiché se uno non sa amministrare la propria casa, come potrà prendersi cura della chiesa di Dio?» (1 Timoteo 3:5). questo era vero per i vescovi nei primi giorni della Chiesa, è ancora più vero per i pastori e i leader della Chiesa nella società di oggi.

Purtroppo oggigiorno è raro trovare giovani sacerdoti e religiosi che abbiano molta esperienza o formazione nell'amministrazione. Confesso che ho provato non poca trepidazione alla prospettiva di entrare nel ministero parrocchiale con nient'altro che la mia laurea in Matematica Applicata e Computazionale e l'eccellente insegnamento filosofico e teologico che ho ricevuto alla Scuola Domenicana di Filosofia e Teologia.

Come si assumono buoni membri del personale in una parrocchia? In che modo un ministro del campus gestisce i conflitti? Quali sono le migliori pratiche per la gestione delle finanze senza scopo di lucro? Queste domande erano nella mia mente mentre mi preparavo per il ministero a tempo pieno e speravo di non dover imparare le risposte nel modo più duro.

Grazie a Dio ci sono buone risposte a queste domande e professionisti che sono disposti a condividere la loro esperienza con i giovani leader domenicani! Poco più di una settimana fa, 30 giovani frati domenicani - 10 dall'Occidente - in una varietà di ministeri e posizioni di leadership hanno avuto la grande opportunità di incontrarsi a St. Louis per partecipare al seminario sullo sviluppo della leadership domenicana offerto dalla tavola rotonda sulla leadership . La Leadership Roundtable è un'organizzazione di laici, religiosi e sacerdoti che lavorano insieme per promuovere le migliori pratiche e la responsabilità nella gestione, nelle finanze, nelle comunicazioni e nello sviluppo delle risorse umane della Chiesa cattolica negli Stati Uniti.

Poiché questo seminario fa parte della nostra formazione permanente come domenicani, siamo stati in grado di portare alla discussione le nostre esperienze di amministrazione, sia buone che non buone, e di concentrarci sulle questioni che abbiamo trovato più importanti. Ho beneficiato molto di una presentazione su "Missione e visione" che spiegava i passi importanti da compiere nello sviluppo di una visione per la direzione di un ministero e i punti chiave di fallimento che portano al deragliamento della maggior parte dei piani strategici dopo soli sei mesi . Il Workshop ci ha fornito anche un'ottima occasione per conoscere frati delle altre province americane e per costruire le relazioni che sono alla base della collaborazione interprovinciale.

In un certo senso, la nostra settimana a St. Louis è sembrata troppo breve. Certamente c'erano argomenti che non sono stati trattati e alcuni su cui avremmo voluto dedicare più tempo. Quindi è una buona notizia che questo sia solo il primo di un ciclo triennale di workshop. D'altra parte, mi sento molto più fiducioso nell'affrontare il ministero dell'amministrazione con un quadro di successo, sapendo che, anche se non conosco tutte le risposte, ora conosco persone professionali e dedicate che possono aiutare.

di p. Christopher Wetzel, OP
Vicario Parrocchiale presso la Chiesa di San Domenico a San Francisco