Sostieni i nostri fratelli studenti donando a domenica del rosario

Santa Maria Alfonsina

Soultaneh Marie Ghattas nacque a Gerusalemme il 4 ottobre 1843. I suoi genitori devoti la battezzarono il 19 novembre dello stesso anno e cinque anni dopo Soultaneh iniziò a frequentare la scuola con le Suore di San Giuseppe dell'Apparizione.

Nel 1860, dopo un postulato di due anni con le suore, Soultaneh ricevette l'abito religioso, insieme al suo nuovo nome, Marie Alphonsine (Maria Alfonsina). Dopo la professione dei voti nel 1863, suor Marie Alphonsine fu assegnata all'insegnamento in una scuola pubblica di Gerusalemme. Era una gran lavoratrice e trascorreva molte ore in preghiera e studio preparandosi per le sue lezioni.

Il 6 gennaio 1874, festa dell'Epifania, la Madonna apparve in visione a Suor Marie Alphonsine. Un anno dopo, la Vergine riapparve e chiese a Suor Marie Alphonsine di fondare una nuova comunità religiosa, la Congregazione del Santissimo Rosario.

Dopo aver ricevuto la dispensa dalla Santa Sede per lasciare le Suore di San Giuseppe dell'Apparizione, Marie Alphonsine è entrata nella comunità da lei fondata. Il 7 marzo 1885 emise i voti come Suora del Santissimo Rosario e nel 1890, alla vigilia della festa del Santo Rosario, fu accolta come terziaria domenicana.

Suor Marie Alphonsine ha dedicato il resto della sua vita alla cura e all'educazione delle giovani donne. Ha servito come insegnante e catechista a Jaffa, Beit-Sahour e Salt. Ha anche fondato un orfanotrofio ad Ain Karem. Ha promosso la Confraternita dell'Immacolata e la Confraternita delle Madri cristiane.

Verso la fine della sua vita, la salute di suor Marie Alphonsine cominciò a peggiorare. Morì il 25 marzo 1927, festa dell'Annunciazione. È stata beatificata nel 2009 e canonizzata da papa Francesco il 17 maggio 2015.

Santa Marie Alphonsine Danil Ghattas sarà ricordata per la sua vita virtuosa, dedizione e zelo. La sua devozione al Signore, ai suoi studenti e alle sue sorelle serve a ricordare la santità a cui tutti i cristiani sono chiamati nella loro vita quotidiana.